Cos’hanno in comune ” Anna Cappelli” di Annibale Ruccello e “La storia di Ronaldo, il pagliaccio di Mcdonald’s” di Rodrigo Garcia?
Sebastiano Bottari.

A Lugano, dal 13 al 15 aprile 2018, l’attore che ha collaborato con la nostra compagnia ne La notte del Lupo Cattivo e Cattiverie, studierà insieme a noi i temi e le complessità del testo e le dinamiche di relazione tra i personaggi principali.

Ci interrogheremo sul confine tra illusione scenica e irrapresentabilità, analizzando le tecniche per trasformare il testo in azione e il ragionamento in emozione.

Il laboratorio è aperto ad attori professionisti e non professionisti.

Non è richiesta un’età specifica.

I due testi in questione sono composti esclusivamente da monologhi.
Si richiede a ogni partecipante di impararne a memoria uno a proprio scelta (maschile o femminile).
Per info e iscrizioni scrivi a compagniateatrodemergenza@gmail.com

Chi è Sebastiano Bottari?
Ecco una sua breve bio.

Milanese, classe 1985. Dopo la maturità classica, si laurea in Scienze dei Beni culturali, successivamente segue dei laboratori cinematografici presso Cinecittà e infine si diploma nel 2011 alla Scuola del Piccolo Teatro di Milano diretta da Luca Ronconi. Prende parte come mimo danzatore al Rigoletto di M. Gasparon, lavora per diverse produzioni con la compagnia Salamander, Altaluce teatro, PianoinBilico, Scene dal parco della luna, Teatro Filodrammatici di Milano, Teatro Out Off di Milano, Teatro d’Emergenza a Lugano, col Teatro degli Incamminati in “Enrico IV” di L. Pirandello e “Dipartita Finale” con la regia di Franco Branciaroli e ultimamente al Teatro Franco Parenti con la produzione ” Delitto e castigo” e “Buon anno,ragazzi”. Attualmente è impegnato a Roma con il suo primo giallo “Miss Marple e i giochi di prestigio”, adattamento di Edoardo Erba da Agatha Christie con la regia di Pierpaolo Sepe. Partecipa a diversi corti,spot, al programma televisivo “RAIboh” e a diversi lungometraggi tra cui ” Shades of truth” di L. Marabini presentato al festival di Cannes 2015.

Sebastiano Bottari laboratorio Teatro d'Emergenza