PINOCCHIO

Pinocchio

Perché mettere in scena Pinocchio?

Perché ancora una volta lui, dopo che grandi attori e guitti sconosciuti e infiniti bambini lo hanno recitato e lo recitano sui palcoscenici di tutto il mondo?

Avevamo il desiderio e la necessità di raccontare una grande avventura e di tra- sformare il teatro in una festa. Ecco perché.

E se invece dell’Odissea o delle Mille e una notte abbiamo scelto il Burattino di legno è perché ognuno di noi ha un conto in sospeso con questa storia.

Quando eravamo piccoli ci ha fatto paura, ci ha fatto ridere, ci ha riempito di sincera meraviglia.
E dopo tanti anni quella meraviglia è ancora viva.
Vogliamo trasformare il teatro in quella festa che era il vedere il mondo con i nostri occhi di bambini.

Così, abbiamo cominciato a giocare, trasformando il corpo e la voce dell’attore in un bosco tenebroso o in un pulcino che esce dal guscio o in una macchina che trasforma il legno in gambe da tavolino, riscoprendo le formule magiche che da bambini ci permettevano di volare sul dorso di un gabbiano o di creare dal nulla un mare in tempesta.

Liberamente tratto da Carlo Collodi

Regia

LUCA SPADARO

OSI – Orchestra della Svizzera italiana + Compagnia Teatro d’Emergenza 

Musiche di Ibert, Prokof’ev, Beethoven, Bizet, Fauré, Rossini, Haydn e Respighi,
dirette da Philippe Béran

Presentatrice/ Grillo Parlante Carla Norghauer 

CAST
Yuri Viola
Sebastiano Bottari
Laura Serena
Ares Rigamonti
Gabriele Gangi
Riccardo Cabalisti

Fight Director (e Mangiafuoco) Simone Belli
Costumi Alberto Allegretti

I tradizionali e sempre attesissimi Concerti dell’OSI – Orchestra della Svizzera Italiana – per la Festa della Mamma presenta nel 2019 il Pinocchio in una nuova e magica edizione.

Philippe Béran direttore
Carla Norghauer presentatrice
Luca Spadaro regia

pinocchio teatro d'emergenza orchestra svizzera italiana

Nel 2008, con gli attori e gli allievi della scuola di Teatro d’Emergenza, andava in scena una versione di Pinocchio inedita, alla quale parteciparono Francesca Esposito, Alessandro Prioletti, Martina Rossi, Valentina Sala, Simon Waldvogel e Massimiliano Zampetti. Le repliche durarono fino la primavera del 2011.