Categoria: BLOG

La leggenda delle emozioni teatrali

A proposito di emozioni teatrali, la leggenda narra che dopo un meraviglioso atto teatrale, uno spettatore commosso abbia chiesto a un attore giapponese: “Come hai fatto a creare una scena così emozionante? Nascondevi un pensiero nel profondo della tua mente? Ti aggrappavi a un ricordo della tua vita passata?...

La quarantena. Ovvero questa non è una lezione di teatro

Tutti le settimane, lo stesso giorno, all’ora stabilita ci incontriamo.  Come prima del cataclisma. Qualche allievo arriva in ritardo anche adesso che per andare a lezione non c’è bisogno di spostarsi da casa. Qualcuno diserta. Ma la maggior parte si ritrova su uno schermo, tutte le settimane, lo stesso...

Qualche domanda sulle emozioni a teatro

Qualche domanda sulle emozioni a teatroOvvero: L’attore che studia se stesso: fase 1 “Secondo te è vero che Eleonora Duse, la grande attrice del secolo scorso, sapeva arrossire a comando?” “Credi che sia indispensabile provare emozioni durante uno spettacolo?” “Sapresti recitare un personaggio in preda all’ansia? Sapresti recitare un...

L’attore che studia se stesso: alla scoperta di parole ed emozioni

L’idea è questa: registi, attori, danzatori, psicologi e neurologi si incontrano e provano a capire cosa accade quando si recita. Il fatto è che spesso si recita ignorando quasi completamente come funziona quello strumento straordinariamente complesso che è l’attore. Cosa facciamo in scena? Quali meccanismi usiamo, coscientemente o senza...

L’attore specchio: un libro di teatro che fa incontrare persone

L’inatteso effetto collaterale dello scrivere un libro di teatro è che conosci un sacco di gente. Daniele, Demis, la signora con il cappotto rosso, Dante, Lorenzo. A settembre, quando il libro era ancora fresco di stampa, incontrai Daniele che è attore e psicologo. Davanti a un caffè mi raccontò...

Il Calapranzi, diario di produzione, prima settimana

I primi giorni di prove de Il Calapranzi sono scivolati via velocissimi. Accade sempre così: entri in sala prove e le ore si deformano, i giorni si fanno brevissimi e densi. Tutto è cominciato lunedì mattina, in una stanza gelida accanto al fiume, a pochi passi dal Teatro in...