Il 2 ottobre ripartono i corsi di recitazione di Teatro d’Emergenza. 

Ci sarà il nostro corso per bambini, che noi chiamiamo “Insegnare a nuotare ai pesci”.

Già, perché i bambini sanno tutto del teatro.
Loro giocano proprio come gli attori: trasformano la loro cameretta in una foresta, in un’isola, in un’astronave e trasformano loro stessi o i loro pupazzi in infiniti personaggi.
I bambini conoscono molto bene il potere della parola magica “Facciamo finta che io ero…”
Il corso di teatro per bambini da un palco a questi piccoli attori inconsapevoli, dove imparare alcune regole del gioco nuove… 

Ci sarà il corso per adolescenti.

Timidi e sfacciati, pigri ed entusiasti, tragici e clowneschi i ragazzi dell’età di mezzo sono materia esplosiva che chiede solo il giusto innesco per mostrare il loro potenziale artistico.
Quest’anno con loro lavoreremo sui due estremi della recitazione da un lato il monologo (dal grammelot di Dario Fo alla storia delle proprie vacanze, dai grandi soliloqui classici alle vecchie barzellette); dall’altro le scene corali dove una folla agisce (dunque scene di battaglie, di viaggi in metropolitana, di un pubblico che guarda uno spettacolo, di tutto quello che coinvolga una massa).

E infine, ma non ultimi, i corsi di recitazione per adulti.

Il lunedì sera ci sarà la palestra teatrale di Massimiliano Zampetti, tre ore dove scoprire o affinare la tecnica teatrale, con la precisione e la cura che il nostro insegnante sa mettere in questo genere di lavoro. 
Il mercoledì sera Luca Spadaro lavorerà sulla drammaturgia anglosassone, una miniera di storie teatrali che spaziano tra humor e cattiveria, tra realismo e paradosso. 

Questo e tanto altro aspetta gli appassionati di teatro alla fine delle vacanze.
Nel frattempo proseguono i nostri fine settimana estivi di lavoro. 

Per informazioni visitate il sito teatrodemergenza.com, o scriveteci all’indirizzo mail compagniateatrodemergenza@gmail.com