progetto S.P.A.M. ▸▸ si vive una vita sola ▸▸ settimana TRE

spettacolo: si vive un vita sola - progetto Scene Per Attori Muti

ENTRIAMO A TEATRO

Non c’è il minimo dubbio: sarà strano.

Entreremo a teatro lunedì mattina, un camion scaricherà la scenografia, i tecnici la monteranno, punteremo le luci e cominceremo l’ultima settimana di prove.
È già successo decine di volte. Però questa volta sarà diverso.

L’ultimo giorno della settimana, quando di solito si aprono le porte agli spettatori, registreremo un video, smonteremo la scenografia e ognuno se ne tornerà a casa in attesa di un debutto che avverrà in un futuro indefinito, in tempi migliori.

Per quanto sarà stato ricco, il lavoro di queste settimane non sarà stato ancora teatro. Il teatro non è come un libro che esiste anche se dorme dimenticato in un cassetto. Il teatro, così dicono i Maestri, comincia ad esistere solo quando qualcuno lo guarda, solo in quell’istante preciso e solo per il tempo dell’esibizione.

spettacolo: si vive un vita sola - progetto Scene Per Attori Muti

SPIARE LE PROVE

Qualche mese fa un regista di Torino diceva che per dare nuova linfa all’arte scenica si sarebbero dovuti lasciare aperti i teatri a chi volesse conoscere il processo di creazione: nel nostro piccolo facciamo qualcosa di simile, seppur con le dovute distanze e per la nostra piccola “comunità teatrale”.

Solo gli allievi della scuola di Teatro d’Emergenza sono testimoni di quello che facciamo, anche se da lontano, attraverso lo schermo di un computer.
È una tradizione della nostra compagnia quella di mostrare a chi frequenta le nostre lezioni le prove dei nostri spettacoli.

Sabato hanno visto una “filata tecnica”, quella strana attività degli attori in cui si ripassa lo spettacolo in movimento, accennando i gesti, sussurrando i pensieri dei personaggi, cercando gli sguardi dei colleghi.

Lunedì gli allievi che si collegheranno vedranno cosa accade il giorno del montaggio, spieranno scenografi e tecnici luci che trasformano un teatro vuoto nel luogo della nostra storia.

Nei giorni successivi assisteranno al riscaldamento e ali esercizi degli attori, alle prove su palco, alle prove tecniche, alla restituzione delle note di regia.

spettacolo: si vive un vita sola - progetto Scene Per Attori Muti

Un teatro vuoto per uno spettacolo silenzioso.

Eppure non ci sembra tempo sprecato. Ci stiamo inventando un nuovo linguaggio, stiamo adoperando la nostra tecnica per costruire una nuova tecnica.

Uno spettacolo di prosa senza parole, certo sembra un’assurdità. Per di più una commedia, che ride della nostra tristezza spicciola.

Quest’epoca strana è il tempo dei grandi sogni e dei progetti folli.
Quando i teatri riapriranno noi ci saremo.

spettacolo: si vive un vita sola - progetto Scene Per Attori Muti


Leggi il BLOG delle prove:
> prima settimana QUI
> seconda settimana QUI


progetto S.P.A.M.
Si vive una vita sola

di Luca Spadaro
con Matteo Ippolito, Silvia Pietta, Noemi Radice, Massimiliano Zampetti
scenografia Alberto Allegretti, Eugenia Tartarelli
costumi Alberto Allegretti
regia Luca Spadaro
aiuto regista Sebastiano Bottari
assistente alla regia Francesca Brancaccio
video Alberto Sansone