SI VIVE UNA VITA SOLA

progetto S.P.A.M.
– Scene Per Attori Muti –

Si vive una vita sola, la nuova produzione di Teatro d’Emergenza.

Debutto:
5 – 6 giugno 2021 a Lugano, Teatro Foce

progetto S.P.A.M. – Scene Per Attori Muti

S.P.A.M. è acronimo di Scene Per Attori Muti.

È possibile raccontare storie senza utilizzare le parole? Noi vogliamo esplorare questa possibilità. Non si tratta di mimo, ma di teatro realistico.

Negli spettacoli S.P.A.M. i personaggi non parlano: vengono colti un attimo prima o un attimo dopo il proferire parola, nei momenti di solitudine, eccesso di emozione, sbadataggine, e il loro silenzio diventa una forma di nudità in cui nulla è spiegato ma tutto è evidente.
Gli attori, recitando in silenzio, sperimentano una tecnica legata agli impulsi fisici: la più profonda dell’attore.
Eliminando le parole, ricerchiamo un rapporto più profondo con lo spettatore: il palcoscenico diventa uno specchio in cui vedere, parafrasando Cechov, “come viviamo male”.

SI VIVE UNA VITA SOLA: la storia

Quattro personaggi: un barista, una segretaria, uno scrittore, una donna delle pulizie. Tutti si incontrano, spesso e distrattamente: quanto basta per riconoscersi, troppo poco per sapere qualcosa gli uni degli altri.

Vediamo i personaggi in una giornata qualunque, alle prese con le loro banali incombenze quotidiane. I loro gesti sono gesti comuni a tutti, la forma del loro agire ci fa intuire rabbie, gioie, frustrazioni, desideri.
Alla fine le relazioni sentimentali si trasformano, qualcuno muore, e la vita andrà avanti come se nulla fosse accaduto.

Ricordando la lezione di Samuel Beckett, la tristezza dei personaggi si fa commedia, perché “la commedia non è altro che la tragedia vista da lontano”.

note di regia

Gli unici suoni che si sentono durante un’ora di spettacolo sono i respiri delle persone, i rumori dei passi e degli oggetti maneggiati, il traffico, le voci e i suoni attutiti che escono dagli apparecchi elettronici.

Questo silenzio e la solitudine trovano la loro forma visiva nei quadri di Edward Hopper: immagini di riferimento per la costruzione delle nostre scene.


SI VIVE UNA VITA SOLA
progetto S.P.A.M. – Scene Per Attori Muti

di Luca Spadaro
con Matteo Ippolito, Silvia Pietta, Noemi Radice, Massimiliano Zampetti
regia Luca Spadaro
aiuto regista Sebastiano Bottari
assistente alla regia Francesca Brancaccio
scene e costumi Alberto Allegretti

produzione Teatro d’Emergenza


LOCANDINA dello spettacolo SI VIVE UNA VITA SOLA, progetto Scene Per Attori Muti, regia Luca Spadaro produzione Teatro D'Emergenza